Ultim'ora Esteri dal Corriere.it

Corriere della sera online
  1. Il direttore della Cia, Mike Pompeo, in attesa di nomina a Segretario di Stato, ha incontrato il leader nordcoreano nel weekend di Pasqua: a rivelarlo, il Washington Post
  2. Nel mirino degli agenti dell’Fbi i soldi ricevuti dalle donne con cui il presidente aveva avuto rapporti sessuali, le notizie censurate durante la campagna presidenziale e l’audio del programma Access Hollywood in cui The Donald parla delle sue conquiste
  3. Il volto di Fox è uno dei clienti di Michael Cohen, l’avvocato di The Donald finito sotto accusa per aver «sistemato» con migliaia di dollari le storie sessuali del presidente
  4. Londra denuncia l’impossibilità per gli ispettori di controllare il sito attaccato con le armi chimiche. L'annuncio dell'ambasciatrice americana all'Onu Nikki Haley e la condanna del presidente francese: «Ho convinto Trump a restare a lungo». Ma la Casa Bianca smentisce: «Presto a casa i nostri soldati»
  5. L’attrice porno avrebbe avuto una relazione con il presidente degli Stati Uniti. Il legale di Trump, Michael Cohen, le ha pagato 130mila dollari alla vigilia delle presidenziali nel 2016 in cambio del suo silenzio: «Ha agito per anni come se fosse sopra la legge»
  6. Parla Fyodor Lukyanov, consigliere del Cremlino: «Quei missili non cambiano la situazione siriana e Washington continua a non avere una strategia»
  7. È stata moglie di George W. H. e madre di George W, entrambi presidenti. Era malata da tempo ed era stata ricoverata più volte. Qualche giorno fa aveva rifiutato un nuovo ricovero. Il ricordo di Donald Trump: «Moglie, madre, nonna, sposa militare»
  8. Presi di mira società e governi. La Casa Bianca: «Consideriamo il Cremlino responsabile per le sue cyber attività maligne». La replica: «Voci infondate»
  9. Il personale della Medical Care and Relief Organisations ha riferito di operatori scomparsi e di intimidazioni alle famiglie. «Coinvolta la polizia militare russa»
  10. L’Fbi, non rinuncia alle ricerche di Mauro Valenzuela Reyes, fuggito durante il processo